Adotta ora

I giochi dei bambini nel mondo


Che vengano dall'India, dal Ghana o dalla Bolivia, una cosa unisce i bambini del mondo: il gioco. Tutti i bambini, infatti, amano rincorrersi, saltare, costruire qualcosa con le proprie mani. E lo fanno con quello che hanno a disposizione: rami, sassolini o semplicemente altri amici con cui creare strategie e trabocchetti.

Il gioco è un momento fondamentale nella crescita poiché permette non solo di socializzare con gli altri, ma anche di sviluppare le capacità logico-cognitive. Il gioco è uno strumento grazie al quale il bambino impara ad adattarsi e trovare soluzioni alla realtà che lo circonda. Impara a scoprire il mondo e a superare talvolta situazioni dolorose.
Sebbene ci siano giochi diffusi in tutto il mondo come il calcio, ogni Paese ha dei giochi assolutamente peculiari che riflettono la cultura e le tradizioni locali. Non c'è da sorprendersi che i bambini dello Zambia giochino a "il serpente" o che quelli siberiani abbiano un gioco specifico per attirare l'estate: ogni Paese ha le proprie particolarità e i propri giochi, e sarebbe bello poterli conoscere tutti.
Abbiamo scelto alcuni tra i giochi più diffusi tra i bambini di Africa, Asia e America Latina. Li abbiamo raccolti in una infografica che rivela qualche curiosità sui passatempi dei bambini nel mondo e che, soprattutto, informa sulle principali problematiche che i bambini di questi Paesi si trovano ad affrontare.
Perché dietro a risate a crepapelle, salti e rincorse, ci sono bambini a cui è negata l'istruzione, a cui è negata la vita adulta per via di malattie che li uccideranno prima, a cui è negata l'infanzia a causa di un matrimonio avvenuto troppo presto.

Sostenendo le iniziative di adozione a distanza di ActionAid, è possibile far sì che questi bambini possano continuare a giocare con la spensieratezza che spetta loro e  sperare in un futuro migliore.