Adotta ora

Povertà, conflitti e diritti negati: l'adozione a distanza per il Myanmar

Disastri ambientali. Conflitti etnici. Violazioni dei diritti umani. Su tutto questo, aleggia lo spettro della povertà estrema. Ecco i problemi che la popolazione del Myanmar deve affrontare ogni giorno. Ma possiamo fare qualcosa per questo Paese. Grazie all'adozione a distanza.


Photo credits: Alberto Marotta

Un paese in cerca di riscatto

  • La popolazione del Myanmar è di circa 57 milioni e mezzo di persone. Il 26% vive al di sotto della soglia di povertà (dati: Wfp).
  • Si stima che circa tre milioni di persone non riescano a procurarsi il cibo di cui avrebbero bisogno per condurre una vita dignitosa (dati: Wfp).
  • Il 35 per cento dei bambini fino a cinque di età soffre di ritardo della crescita (dati: Wfp).
  • Il tasso di mortalità infantile è tra i più alti del mondo. Ogni mille nati vivi, cinquanta bambini non superano il quinto anno di vita (dati: Who).
  • Quasi un milione e 800mila persone (di età superiore a 15 anni) non sanno né leggere né scrivere. Nel 2014, i bambini che non andavano a scuola erano 280mila, gli adolescenti un milione e 850mila (dati: Unesco).
  • Il Paese è fortemente soggetto a disastri naturali come inondazioni, siccità e cicloni, che distruggono case e raccolti.
  • Decennali conflitti interni hanno causato lo spostamento in massa di persone nella zona orientale e nella zona sudoccidentale del Paese. Questo non ha fatto altro che incrementare il livello di povertà (dati: Wfp).
  • Nella lista degli Stati per indice di sviluppo umano, un indicatore usato per valutare la qualità della vita nei Paesi Onu, il Myanmar occupa la posizione 149 su 187 ed è, di fatto, uno dei Paesi meno sviluppati al mondo (dati: Wfp).

Le storie


Daw

Come adottare

Il vero significato dell'adozione a distanza è questo: costruire un legame speciale con il bambino. Un legame che creerai ricevendo le sue lettere e scrivendogli a tua volta, ricevendo sue foto aggiornate e report dettagliati con le attività svolte grazie al tuo contributo. Se lo vorrai, potrai fargli visita direttamente nella comunità in cui vive.

L'adozione a distanza è un gesto che permetterà a tante persone di avere condizioni di vita migliori. Infatti, le attività e i progetti messi in atto grazie al tuo contributo aiuteranno non soltanto il bambino adottato a distanza ma la sua intera comunità.

E per compiere questo gesto basta davvero poco: meno di un euro al giorno, per la precisione 82 centesimi. A tua disposizione ci sono diverse modalità, come domiciliazione bancaria/postale o su carta di credito, bonifico bancario, bollettino postale. Inoltre, l'adozione a distanza è deducibile e detraibile.

Maggiori informazioni: FAQ .


Photo credits: Alberto Marotta

Il tuo contributo

Cambiare è possibile. Per riuscirci, il Myanmar ha bisogno di:

  • Campagne di sensibilizzazione per bambini e genitori sull'importanza dell'istruzione;
  • Associazioni genitori-insegnanti per assicurare la corretta gestione delle scuole;
  • Nuovi insegnanti e fondi per le scuole;
  • Cooperative, banche delle sementi e nuove coltivazioni sostenibili per migliorare la resa dei raccolti.
  • Accesso alle cure mediche garantito a tutti;
  • Cure pre e post-parto per le donne incinte;
  • Corsi di formazione per operatori sanitari e ostetriche;
  • Piani per affrontare le situazioni d'emergenza.

Per riuscirci, il Myanmar ha bisogno dell'adozione a distanza.