ActionAid Italia
in Bangladesh

ActionAid Italia in Bangladesh

Adozione a distanza

1996

Inizio attività

Adozione a distanza

12

Progetti adozione a distanza attivi

Adozione a distanza

6.764

Bambini sostenuti

Adozione a distanza

8.836

Persone raggiunte

Adotta un bambino a distanza

Adotta ora

Un Paese in cerca di riscatto

In Bangladesh povertà, fame, disparità di genere e mortalità infantile sono realtà di tutti i giorni.
Le catastrofi naturali sono frequenti e stravolgono la vita già dura di donne, uomini e bambini, che ogni giorno devono far fronte a troppe difficoltà. Dopo le frequenti alluvioni gli abitanti delle zone rurali si ritrovano senza casa e terre da coltivare, così migrano verso le periferie delle città, dove c’è sovraffollamento, le malattie dilagano e donne e bambini vengono sfruttati.

Le donne sono emarginate e discriminate, molte di loro subiscono abusi fisici e psicologici fin da bambine. Le leggi contro le violenze sulle donne sono ancora deboli, le vittime tendono a non denunciare le aggressioni e non ricevono quindi il supporto legale e psicologico di cui avrebbero bisogno.
La maggior parte dei bambini, soprattutto nelle zone rurali, non frequenta la scuola. I maschi devono lavorare fin da piccoli per contribuire al sostentamento della famiglia, mentre le bambine vengono fatte sposare precocemente oppure cadono vittime del commercio sessuale.

 

Il Bangladesh in numeri

È difficile, anzi impossibile, sperare in un futuro quando la povertà, la fame, le disparità di genere e la mortalità infantile sono la realtà di tutti i giorni. Questo è il Bangladesh oggi.

Adozione a distanza
Povertà

43,7%

della popolazione vive con massimo 1,90 dollari al giorno

Adozione a distanza
Fame

36%

dei bambini di età inferiore a 5 anni soffre di denutrizione cronica

Adozione a distanza
Istruzione

23.550.000

sono le persone completamente analfabete

Adozione a distanza
Mortalità Infantile

4 su 100

bambini non superano il quinto anno di vita

Il tuo contributo

Cosa possiamo fare per aiutare i bambini e la popolazione del Bangladesh? Ecco:

  • Organizzare campagne di sensibilizzazione sull'importanza dell'istruzione;
  • Fornire borse di studio, uniformi, libri e materiale scolastico per le famiglie più povere;
  • Garantire una formazione adeguata e migliori condizioni lavorative agli insegnanti;
  • Aumentare la presenza degli insegnanti nelle aree rurali;
  • Sostenere le donne nella lotta contro maltrattamenti e discriminazioni, incoraggiandole a esprimere le esperienze vissute.
  • Garantire l'accesso alle cure mediche per tutti;
  • Promuovere piani per affrontare le situazioni d'emergenza come siccità, alluvioni e cicloni.

E possiamo farcela soltanto grazie all'aiuto di chi, come te, ha scelto di dare il suo contributo tramite l'adozione a distanza.

Storie dal Bangladesh

Lavoriamo ogni giorno per cambiare la vita di migliaia di persone nel mondo. Donne, bambini e uomini che vogliono costruire un futuro migliore, per sé e per le loro comunità. Queste sono le loro storie.

storie di adozione a distanza: Sabita
La storia di Sabita: “Solo chi ha vissuto queste tragedie può davvero capire”
storie di adozioni a distanza: Nazmul
Nazmul: ricevere le cure mediche grazie all’adozione a distanza
nascere in un bordello in Bangladesh
Nascere in un bordello del Bangladesh: la storia di Ety [VIDEO]