Adotta ora

Un Paese in stato di rovina: l'adozione a distanza per aiutare lo Zimbabwe

È alla posizione 156 su 187 della lista degli Stati per indice di sviluppo economico (un indicatore usato per valutare la qualità della vita nei Paesi Onu). L'attuale regime ne ha determinato la rovina sociale ed economica. Come sempre, a subire le conseguenze peggiori sono i bambini. E l'adozione a distanza è il modo a tua disposizione per aiutare lo Zimbabwe.

Un paese in cerca di riscatto

  • Ad oggi, il 72 per cento della popolazione vive con meno di 1,25 dollari al giorno. Dal momento che la popolazione dello Zimbabwe ammonta a circa 15 milioni e mezzo di abitanti, stiamo parlando di circa 11 milioni e 100mila persone (dati: Wfp).
  • Solo l'11 per cento dei bambini dello Zimbabwe di età compresa tra i sei e 23 mesi riceve un'alimentazione adeguata (dati: Wfp).
  • Un terzo dei bambini dello Zimbabwe (di età pari o inferiore ai cinque anni) soffre di ritardo della crescita o, in generale, ha un'altezza inferiore a quella che dovrebbe avere (dati: Wfp).
  • In anni recenti, la produzione agricola dello Zimbabwe è stata devastata da una serie di fattori: siccità, piogge erratiche, instabilità politica ed economica (dati: Wfp).
  • La povertà nelle aree rurali è aumentata dal 63 per cento del 2003 al 76 per cento del 2014 (dati: Wfp).
  • La percentuale di popolazione che vive con l'HIV/AIDS è il 14,7. È la quinta più alta del mondo (dati: Wfp).
  • L'analfabetismo e l'istruzione sono altri due gravi problemi: in totale, un milione e 200mila persone (di età superiore ai 15 anni) non sanno né leggere né scrivere; nel 2013, 365mila bambini non andavano a scuola (dati: Unesco). Molti bambini sono costretti a lavorare per dare una mano alle loro famiglie.
  • Sotto il regime di Mugabe, il Paese è vessato da disoccupazione e crisi economica. Lo stesso Mugabe è accusato di gravi violazioni dei diritti umani.
  • L'assistenza medica è quasi del tutto assente, specialmente nelle zone rurali del Paese.

Le storie


Tanyaradwa

Come adottare

Com'è possibile aiutare la popolazione e migliorare le condizioni di vita in questo paese? Una soluzione c'è e si chiama adozione a distanza. Grazie al tuo contributo, possiamo dare allo Zimbabwe ciò che gli manca per garantire una vita dignitosa a bambini, bambine, uomini e donne in condizione di povertà.

Procedere con l'adozione a distanza è molto semplice: puoi donare tramite domiciliazione bancaria/postale o su carta di credito, bonifico bancario, bollettino postale; puoi dare il tuo contributo mensilmente, ogni tre mesi o una volta al mese; l'adozione a distanza è sia deducibile sia detraibile.

Così, aiuterai un bambino o una bambina dello Zimbabwe. Anzi, farai molto di più: aiuterai decine di persone. Perché l'adozione a distanza non si rivolge solo al bambino adottato ma all'intera comunità in cui vive.

Maggiori informazioni: FAQ .

Il tuo contributo

L'adozione a distanza ha un costo minimo: meno di un euro al giorno, 82 centesimi per la precisione, pari a 25 euro al mese. Meno di un euro al giorno per fare in modo che la popolazione dello Zimbabwe possa avere:

  • Edifici scolastici ristrutturati o costruiti vicino ai villaggi più poveri e isolati, così che i bambini possano andare a scuola;
  • Formazione adeguata e migliori condizioni lavorative per gli insegnanti;
  • Presenza degli insegnanti garantita anche nelle aree rurali, dove il problema dell'analfabetismo è più grave;
  • Cooperative, banche delle sementi e nuove coltivazioni sostenibili che miglioreranno la resa dei raccolti;
  • Gruppi di discussione, di alfabetizzazione, di risparmio e microcredito che favoriscono la partecipazione delle donne;
  • Campagne d'informazione e prevenzione dell'HIV/AIDS.