ActionAid Italia
in Senegal

ActionAid Italia in Senegal

Adozione a distanza

2002

Inizio attività

Adozione a distanza

7

Progetti adozione a distanza attivi

Adozione a distanza

2.773

Bambini sostenuti

Adozione a distanza

470.000

Persone raggiunte

Adotta un bambino a distanza

Adotta ora

Un Paese in cerca di riscatto

Il Senegal è caratterizzato da un clima secco che rende difficile la coltivazione dei terreni. I lunghi periodi di siccità, intervallati da pesanti inondazioni, distruggono spesso i raccolti, lasciando le famiglie in miseria.

Nel paese l’agricoltura è la principale fonte di sostentamento della popolazione ma questi problemi, uniti alla mancanza di attrezzature e conoscenze, vanificano spesso il duro lavoro dei contadini. Per questo motivo un quarto dei bambini è malnutrito.

Il livello di alfabetizzazione è molto basso. Le poche scuole gratuite presenti sul territorio non sono abbastanza grandi da accogliere tutti i bambini e le lezioni si svolgono spesso in aule sovraffollate, in cui gli alunni sono costretti a sedersi per terra.

Le donne non godono degli stessi diritti degli uomini. La maggior parte di loro è analfabeta ed è costretta a sposarsi prima di aver compiuto 18 anni. L’istruzione delle ragazze è considerata superflua perché devono occuparsi fin da piccole della casa e della famiglia. La pratica della mutilazione genitale femminile è ancora molto diffusa: il 25% delle bambine ne è vittima.

Il Senegal in numeri

È difficile, anzi, impossibile sperare in un futuro quando la povertà, la fame, le disparità di genere e la mortalità infantile sono la realtà di tutti i giorni. Questo è il Senegal oggi.

Adozione a distanza
Povertà

38%

percentuale di persone che vivono con massimo 1,9 dollari al giorno

Adozione a distanza
Fame

2%

dei bambini soffrono di malnutrizione

Adozione a distanza
Istruzione

900.000

sono i ragazzi completamenti analfabete

Adozione a distanza
Mortalità Infantile

7 su 100

bambini non superano il primo anno di vita

Il tuo contributo

L'adozione a distanza ha un costo minimo: stiamo parlando di 82 centesimi al giorno. Meno di un euro al giorno per garantire al Senegal:

  • Edifici scolastici in buone condizioni e dotati di tutto il materiale necessario;
  • Insegnanti con una formazione adeguata;
  • Campagne di sensibilizzazione sull'importanza dell'istruzione, in particolare per le bambine;
  • Il diritto alla terra riconosciuto ai contadini;
  • Pompe e pozzi d'acqua vicino ai villaggi, soprattutto quelli delle zone rurali;
  • Accesso alle cure mediche;
  • Cure pre e post parto per le donne;
  • Corsi di formazione per operatori sanitari e ostetriche.

Sì, proprio tutto questo. E sempre con meno di un euro al giorno.

Storie dal Senegal

Lavoriamo ogni giorno per cambiare la vita di migliaia di persone nel mondo. Donne, bambini e uomini che vogliono costruire un futuro migliore, per sé e per le loro comunità. Queste sono le loro storie.

storie di adozione a distanza: Coumba
La storia di Coumba: “So cosa vuol dire essere infibulata”
storie di adozioni a distanza: Dieynaba
Dieynaba: come ti sentiresti se non potessi sfamare i tuoi bambini?