ActionAid Italia
in Nigeria

ActionAid Italia
in Nigeria

2005

Inizio attività

14

Progetti adozione a distanza attivi

6.047

Bambini sostenuti

3.500

Persone raggiunte

Adotta un bambino a distanza

Adotta ora

Un Paese in cerca di riscatto

La Nigeria è il paese più popoloso dell’Africa e forse quello con più contraddizioni: nonostante la ricchezza derivante dai giacimenti di petrolio, la maggioranza della popolazione resta povera e fatica a mangiare ogni giorno.

Nel paese sono migliaia le persone che vivono sotto la soglia di povertà. L’agricoltura è la principale fonte di sostentamento, ma i contadini non hanno le possibilità per acquistare attrezzi agricoli e la scarsità di conoscenze tecniche non permette di sfruttare bene i terreni. Come conseguenza la malnutrizione, soprattutto nei bambini, è diffusissima.

In molte zone, le strutture scolastiche sono poche, fatiscenti e senza servizi igienici. In parecchi casi mancano sedie e banchi e gli studenti sono costretti a sedersi per terra. Le lezioni si svolgono in piccole aule dove i bambini sono ammassati: in media c’è un insegnante ogni cinquanta bambini.

Le donne sono discriminate, il loro ruolo è confinato alla casa, alla famiglia e al lavoro nei campi. Non possono partecipare alle attività della comunità e prendere decisioni, nemmeno quelle che riguardano la propria vita. Spesso sono costrette dalle famiglie a sposarsi in giovane età.

La Nigeria in numeri

È difficile, anzi, impossibile sperare in un futuro quando la povertà, la fame, le disparità di genere e la mortalità infantile sono la realtà di tutti i giorni. Questa è la Nigeria oggi.

Povertà

53,5%

percentuale di persone che vivono con massimo 1,9 dollari al giorno

Fame

1 su 5

bambini fino ai 5 anni di età sono malnutriti

Istruzione

50.650.000

sono le persone completamente analfabete

Mortalità Infantile

3 su 100

bambini non superano il ventottesimo giorno di vita

Il tuo contributo

Ecco cosa faremo in Nigeria grazie dall'adozione a distanza:

  • Sostenere la costituzione di associazioni genitori-insegnanti;
  • Promuovere gruppi di discussione, di alfabetizzazione, di risparmio e microcredito;
  • Organizzare corsi di formazione professionale per giovani e donne;
  • Creare cooperative e banche delle sementi per migliorare la resa dei raccolti;
  • Costruire pompe e pozzi d'acqua nei villaggi più lontani;
  • Contribuire al cambiamento facendo pressione sulle scelte dei governi affinché essi prendano delle decisioni basate sulla partecipazione e l'accesso da parte della comunità alle risorse.

Ecco cosa faremo in Nigeria grazie a te.

Storie della Nigeria

Lavoriamo ogni giorno per cambiare la vita di migliaia di persone nel mondo. Donne, bambini e uomini che vogliono costruire un futuro migliore, per sé e per le loro comunità. Queste sono le loro storie.

 

ActionAid
La storia di Jemila: “Desideravo solo avere la possibilità di andare a scuola”