Adotta ora

Adozione a distanza Nigeria: aiutare i bambini in uno dei Paesi più poveri del mondo

Non è "solo" uno dei Paesi più poveri dell'Africa. La Nigeria è uno dei Paesi più poveri di tutto il mondo. Dilaniato da conflitti interni e dagli atti terroristici di Boko Haram. Riesci a immaginare come possono vivere i bambini in questo Paese? Noi lo sappiamo bene, e destiniamo anche in Nigeria il contributo dell'adozione a distanza.

Un paese in cerca di riscatto

  • Due semplici dati. Il primo: la popolazione della Nigeria ammonta a 182 milioni di persone. Il secondo: il 53,5 per cento della popolazione vive con massimo 1,90 dollari al giorno. In valori assoluti, sono più di 97 milioni di persone (dati: World bank).
  • Solo nel nord della Nigeria, circa 250mila bambini sono gravemente malnutriti. Secondo le stime, un bambino su cinque rischia la vita a causa della scarsa alimentazione (dati: Unicef).
  • Ancora un numero per descrivere una situazione difficile: 34. È questo il numero di bambini, ogni mille nati vivi, che muoiono entro i primi ventotto giorni dal parto. Questo succede a causa di malattie infantili che sono prevenibili e curabili (dati: Who).
  • Nel 2010, i bambini che non andavano a scuola erano otto milioni e 700mila. A causa della difficile situazione che sta vivendo il Paese, non è stato possibile ottenere dati più aggiornati (dati: Unesco).
  • I giovani (età compresa tra i 15 e i 24 anni) analfabeti sono nove milioni e 400mila. Gli adulti (dai 15 anni in su) che non sanno né leggere né scrivere sono 41 milioni e 250mila (dati: Unesco).

Le storie


Jemila

Come adottare

La situazione l'abbiamo appena descritta. È grave, anzi gravissima. Ma possiamo fare qualcosa. Per riuscirci, bastano 82 centesimi al giorno. Sì, meno di un euro, pari a venticinque euro al mese. È proprio questo il costo di quel gesto di umanità che si chiama adozione a distanza.

Per dare il tuo contributo, puoi scegliere tra domiciliazione bancaria/postale o su carta di credito, bonifico bancario, bollettino postale. Puoi decidere di dare tale contributo mensilmente, una volta ogni tre mese oppure una volta all'anno, come ti è più congeniale.

Appena 82 centesimi al giorno per costruire un legame speciale, più forte sia della distanza sia delle differenze culturali. Un legame che rafforzerai giorno dopo giorno: ricevendo report dettagliati e foto aggiornate del bambino; ricevendo le sue lettere e scrivendogli a tua volta; facendogli visita nella comunità in cui vive.

Maggiori informazioni: FAQ .

Il tuo contributo

Ecco cosa faremo in Nigeria grazie dall'adozione a distanza:

  • Sostenere la costituzione di associazioni genitori-insegnanti;
  • Promuovere gruppi di discussione, di alfabetizzazione, di risparmio e microcredito;
  • Organizzare corsi di formazione professionale per giovani e donne;
  • Creare cooperative e banche delle sementi per migliorare la resa dei raccolti;
  • Costruire pompe e pozzi d'acqua nei villaggi più lontani;
  • Contribuire al cambiamento facendo pressione sulle scelte dei governi affinché essi prendano delle decisioni basate sulla partecipazione e l'accesso da parte della comunità alle risorse.

Ecco cosa faremo in Nigeria grazie a te.