condizione delle donne nel mondo: Kenya

La violenza sulle donne è un problema che riguarda tutto il mondo. Le conseguenze per la salute fisica e mentale della vittima di violenza sono disastrose. I fatti parlano di un’emergenza che bisogna affrontare al più presto. Soprattutto nei Paesi più poveri del mondo, dove a causa della povertà e di antichi retaggi culturali la violenza sulle donne si manifesta nella sua forma più grave.

I fatti:

  • La violenza sulle donne è uno dei più gravi problemi che riguardano la salute pubblica, ed è una delle peggiori violazioni dei diritti umani al mondo.
  • Si stima che circa il 35% delle donne a livello globale ha subito violenza, sessuale e non, da un partner o da uno sconosciuto almeno una volta nella vita.
  • A livello globale, il 38% degli omicidi di donne sono compiuti da un partner.

I fattori di rischio:

  • I fattori di rischio che fanno di una persona un possibile uomo violento sono basso livello di istruzione, l’avere subito violenza da bambino, l’aver assistito a scene di violenza familiare, l’abuso di alcool, l’accettare la violenza come un fatto culturale, la disparità di genere.
  • I fattori che espongono una donna al pericolo di subire violenze sono gli stessi appena indicati.

Tutti questi fattori sono estremamente comuni nei Paesi più poveri del mondo, dove in molti casi la violenza sulle donne rappresenta la normalità.

Le conseguenze per la salute:

  • L’omicidio e il suicidio possono essere le fatali conseguenze della violenza sulle donne.
  • Il 42% delle donne oggetto di violenza ha riportato ferite e/o lesioni permanenti.
  • La violenza di tipo sessuale può avere come conseguenze gravidanze indesiderate, aborti indotti, problemi ginecologici di vario tipo, malattie sessualmente trasmissibili.
  • Altre e gravi conseguenze possono essere depressione, disordine da stress post traumatico, difficoltà a dormire, disordini alimentari, tendenze suicide.

Combattere la violenza sulle donne del mondo è uno degli obiettivi di ActionAid. Una lotta su più livelli: istituzionale, culturale, sanitario. Bisogna affrontare il problema della discriminazione contro le donne, promuovere la parità di genere, dare supporto alle donne.

E per farlo c’è bisogno anche dell’aiuto che potrai dare grazie all’adozione a distanza.

 

Dati: WHO