adozione a distanza per un anno

Ogni contributo è importante. Perché può significare una speranza di futuro per chi vive in uno dei Paesi più poveri del mondo. Stai pensando all’adozione a distanza e vorresti impegnarti per un anno? Allora ci sono 5 cose che dovresti sapere.

 

1. Come adottare

Adottare un bambino a distanza è semplicissimo. A tua disposizione ci sono diverse modalità: bonifico bancario, bollettino postale, domiciliazione su carta di credito. Devi solo scegliere il modo che preferisci. Se hai ancora dei dubbi, questa pratica guida in 7 punti risponderà a tutte le due domande.

 

2. Quanto costa

Per un anno, l’adozione a distanza costa davvero poco: stiamo parlando di 25 euro al mese, 300 euro all’anno. Quindi meno di un euro al giorno. Meno di un euro al giorno che si traduce in cibo, acqua, istruzione e salute per un bambino o una bambina che vive in uno dei Paesi più poveri del mondo.

 

3. Quanto dura

Questo puoi deciderlo tu. Avvisandoci con un po’ di anticipo, potrai interrompere l’adozione a distanza in qualunque momento. I nostri progetti non si rivolgono soltanto al bambino adottato a distanza ma alla sua intera comunità: per questo motivo, un impegno continuativo è fondamentale.

 

4. Adozioni a distanza a 9-15 al mese

Ti sarà di certo capitato di imbatterti in questa possibilità. Non si tratta di una vera e propria adozione a distanza ma di una donazione fatta all’organizzazione per permetterle di continuare con le sue attività e i suoi progetti. È un aiuto importante ed è un altro modo a tua disposizione per dare il tuo contributo.

 

5. Significato

Che sia per un anno o più, l’adozione a distanza è costruire un legame speciale con il bambino o la bambina. Un legame speciale più forte della distanza e delle differenze culturali. E che cambierà non una ma due vite: quella del bambino e la tua.