talent show cosa sono

Se ne sente parlare spesso, specialmente in autunno. Ormai, molti di loro sono degli appuntamenti fissi nel palinsesto televisivo. E, ogni anno, c’è sempre qualcuno che ne viene e conoscenza per la prima volta e si chiede: cosa sono i talent show?

Possiamo spiegarlo in cinque parole.

  • Talento. Tutte le persone hanno un talento. Che può essere molto vario: cantare, ballare, presentare, recitare. È come una vocazione, o un sogno, o qualcosa che si desidera ardentemente. Qualcosa per il quale si è disposti a impegnarsi con tutto se stessi.
  • Prove. Desiderarlo non basta: bisogna impegnarsi a fondo. I talent show, infatti, sono delle trasmissioni televisive dove una persona può, in pratica, mostrare cosa sa fare, mostrare il proprio talento. Se si è particolarmente bravi, si può incidere un disco, o essere scritturati per recitare, o ballare con una compagnia rinomata. Per riuscirci, ci sono varie prove da superare.
  • Giudici. I talent durano diverse puntate, così come le prove. Alla fine di ogni prova, c’è chi continua e chi invece deve lasciare la trasmissione. A deciderlo sono i giudici. A comporre la giuria, di solito, ci sono persone che lavorano da anni nel mondo dello spettacolo, della musica, del cinema e quant’altro. Sono loro a valutare le performance.
  • Vita. O, per essere più precisi, cambiare la propria vita. È uno dei motivi principali che spinge, ogni anno, tantissime persone a cercare di partecipare ai diversi talent show che vengono organizzati. Il sogno è dare una svolta alla propria esistenza, diventare famosi o, molto più semplicemente, riuscire a vivere della propria grande passione.
  • Originalità. I partecipanti devono essere originali. Nel senso di proporre performance diverse da tutte le altre e avere uno stile che sia subito riconoscibile. E, al riguardo, Gianluca Gazzoli ha avuto un’idea che, in quanto a originalità, ne ha davvero da vendere: organizzare un talent show dove mai è stato fatto prima, ovvero in Rwanda.