storie di adozione a distanza: Sawera

Proprio così, tra i banchi di scuola. Il motivo è presto detto: solo studiando si può sperare di raggiungere i propri obiettivi, di scegliere cosa si vuole fare da grandi e chi si vuole diventare. Solo studiando si può sperare di affrancarsi dalla morsa della povertà. E questo Sawera lo sa bene.

Nel mondo, ci sono centinaia di milioni di analfabeti. Le cause dell’analfabetismo sono diverse, dalle scuole troppo costose e troppo lontane agli stessi genitori che, spesso, non comprendono quale sia la vera importanza dell’istruzione. Niente istruzione, come già detto, significa essere destinati alla povertà.

A tutto questo, bisogna aggiungere un altro particolare. Sawera vive a Kot Adu, in Pakistan. Che è uno dei Paesi più poveri del mondo. Le cause sono diverse. Una delle principali è rappresentata dalle avverse condizioni climatiche: il Pakistan, infatti, è periodicamente falcidiato da alluvioni e inondazioni.

Fu proprio un’inondazione a spazzare via la scuola elementare di Kot Adu. Lasciando Sawera e gli altri bambini del suo villaggio senza una struttura dove poter studiare. Adesso, grazie alla collaborazione di tutta la comunità, i bambini di Kot Adu hanno nuovamente una scuola.

E Sawera potrà realizzare il suo sogno: diventare una maestra.