storie di adozione a distanza: Purity

Quando si rese conto di cosa stesse per accaderle, Abigail decise di scappare, pur consapevole di tutti i pericoli che avrebbe dovuto incontrare lungo il tragitto. Quando poi fu in salvo, non si dimenticò di Purity, la sua migliore amica. Anche lei destinata a subire le mutilazioni genitali femminili.

Purity aveva 13 anni. Anche lei viveva a West Pokot, in Kenya. Un Paese dove il problema delle mutilazioni genitali femminili riguarda, ancora oggi, centinaia di donne e di ragazze.

Anche Purity, esattamente come Abigail, aveva paura di quello che sarebbe potuto accadere. Perché le conseguenze delle mutilazioni genitali femminili sono spaventose. Abigail parlò ad ActionAid della sua amica. Così, Purity è stata salvata dall’essere “tagliata”.

Purity, così come la sua amica, è stata fortunata. Fortunata perché, lungo la sua strada, ha incontrato qualcuno che potesse aiutarla a scappare dalle FGM. Adesso, sia Purity sia Abigail studiano insieme nella stessa scuola e avranno la possibilità di costruirsi un futuro migliore.

 

Immagine e storia: ActionAid.org.uk