storie di adozione a distanza: Dancaline

I Paesi del mondo dove la popolazione soffre la fame sono tanti. Anzi, sono troppi, per quanto ci riguarda. Uno di questi è il Mozambico. Ed è in questo Paese, per la precisione nel distretto di Marracuene, che vive Dancaline.

In Mozambico, la malnutrizione rappresenta un grosso problema. Qui, una percentuale tra il 25 e il 35 per cento della popolazione non ha abbastanza cibo per condurre una vita degna di questo nome (secondo i dati del Wfp).

Sono le donne a occuparsi dell’agricoltura e del sostentamento della famiglia. Donne proprio come Dancaline che, partecipando ai circoli Reflect, ha potuto capire cosa fare per migliorare le loro condizioni di vita.

“Discutendo insieme abbiamo capito che allevare polli era il modo migliore per assicurarci il sostentamento e ActionAid ci ha aiutato a trovare il luogo dove mettere il pollaio e costruirlo” racconta Dancaline. “Sono molto contenta del risultato, perché ora ho i soldi necessari per mandare i miei figli a scuola e pagare anche le lezioni”.

Adesso, Dancaline riesce a procurare alla sua famiglia tutto il cibo di cui ha bisogno. E ha anche un altro sogno che vorrebbe veder realizzato:

Voglio che i miei figli continuino ad andare a scuola, perché io non ho mai saputo né leggere né scrivere; solo adesso ho finalmente imparato le basi grazie a questo gruppo”.