storie di adozione a distanza: Carolina

Quanto può essere importante il fatto di avere una bicicletta? No, non stiamo parlando semplicemente di un gioco, ma di una soluzione che può fare la differenza tra avere un’istruzione ed essere invece condannati all’analfabetismo. Proprio come dimostra la storia di Carolina, che vive in Ghana.

Una delle cause dell’analfabetismo è la lontananza delle scuole. Che spesso si trovano anche a molti chilometri di distanza. Chilometri che bambini e bambine devono percorrere a piedi, il che significa diverse ore. Il rischio maggiore lo corrono le ragazze, che lungo il tragitto possono andare incontro a diversi pericoli, non ultimo il rapimento per matrimonio.

La mia scuola media è a due ore di cammino da Ulkpong, la comunità dove vivo” racconta Carolina. “Senza una bicicletta, non sarei in grado di arrivare alle mie lezioni”.

Detto, fatto. Come molte giovani ragazze a rischio violenza della sua stessa comunità, anche a Caorlina è stata consegnata una bicicletta da parte di ActionAid. Una bici che non solo le permette ogni giorno di arrivare puntuale alle lezioni ma anche di evitare molti dei problemi e dei rischi che la giovane Carolina potrebbe incontrare lungo il tragitto.

“Ora vado a scuola tutti i giorni e sto prendendo dei buoni voti” conclude Carolina. “Sono determinata a frequentare la scuola fino alla fine. E poi voglio andare all’università per poter diventare insegnante. Grazie ActionAid per la mia bicicletta!”

 

Immagine: Nana Kofi Acquah/ActionAid.org.uk