schiavitù moderna

Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma. Eppure, nonostante quanto sancito dalla Dichiarazione universale dei diritti umani, la schiavitù è ben lontana dall’essere debellata. Ha solo cambiato pelle. Tanto che si parla di schiavitù moderna.

  1. La schiavitù non è qualcosa che riguarda solo il passato. È una pratica che ha radici profonde. Esiste ancora oggi in molte forme diverse: traffico di esseri umani, sfruttamento del lavoro per debiti, sfruttamento dei bambini, sfruttamento sessuale e lavori domestici forzati sono solo alcune. Una più grave e disumana dell’altra.
  2. Ci sono più persone in stato di schiavitù oggi che in qualsiasi altro momento della storia. Oltre 21 milioni di bambini, donne e uomini sono in condizione di schiavitù, in pratica tre persone ogni mille in tutto il mondo. Se vivessero in una sola città, sarebbe una delle più grandi megalopoli del nostro pianeta.
  3. La schiavitù moderna riguarda tutti i Paesi del mondo. Così divisi: 11 milioni e 770mila in Asia Meridionale e Asia Pacifica; tre milioni e 700mila in Africa; un milione e 800mila in America Latina; un milione e 600mila in Asia centrale, nel sud-est asiatico e nell’Europa dell’est; un milione e 500mila nell’America del Nord e nell’Unione Europea; 600mila in Medio Oriente.
  4. La maggior parte dei moderni schiavi lavora in settori come agricoltura, pesca, artigianato, estrazione mineraria, servizi e lavori domestici: si tratta del 68 per cento del totale, più di 14 milioni di persone. Le vittime dello sfruttamento sessuale sono circa quattro milioni e mezzo, pari al 22 per cento del totale. Il resto, quindi circa due milioni e 200mila persone, subiscono forme di sfruttamento del lavoro imposte dagli Stati (come le prigioni), da eserciti regolari o da eserciti armati ribelli.
  5. La schiavitù moderna è un enorme business. Secondo uno studio dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, la schiavitù moderna genera profitti annuali per oltre 150 miliardi di dollari americani. Quanto i profitti combinati delle quattro aziende più redditizie del mondo.
  6. I profitti derivanti dalla schiavitù moderna sono molto, molto più alti nei Paesi industrializzati che in ogni altra parte del mondo: 51 miliardi e 800milioni di dollari americani all’anno in Asia e nei Paesi del Pacifico, e quasi 47 miliardi di dollari americani all’anno in Nord America e nell’Unione Europea.
  7. La schiavitù moderna ha delle conseguenze per tutti. Non solo per coloro che ne sono direttamente coinvolti. Le conseguenze dello sfruttamento del lavoro comprendono abbassamento dei salari, riduzione del gettito fiscale, impiego di risorse economiche per sostenere le ingenti spese legali per perseguire le moderne forme di schiavitù.

Anche se non sempre ce ne accorgiamo, la schiavitù è intorno a noi. È ancora intorno a noi.

 

Dati: 50forfreedom.org