ospedali in Africa

Avere un’aspettativa di vita. Un’aspettativa che vada oltre i cinque anni. Non morire per malattie che nei Paesi occidentali sono prevenibili. E non morire di parto. Per questo bisogna costruire ospedali in Africa. Per garantire a milioni di persone, tra le più povere del mondo, il diritto alla salute.

 

Un continente che ha bisogno di aiuto

La situazione sanitaria in Africa è estremamente grave.

  • Mortalità infantile. L’Africa subsahariana è la zona più colpita. Qui, nel 2012, un bambino su dieci non è vissuto oltre il quinto anno di vita.
  • Mortalità materna. 510 decessi ogni 100mila nascite: questo è il tasso di mortalità materna nell’Africa subsahariana, la più colpita del mondo da questo grave problema.
  • Malattie della povertà. Tubercolosi, malaria, AIDS, malattie dell’infanzia, malattie diarroiche, infezioni respiratorie: queste malattie colpiscono i Paesi più poveri del mondo.

Tutto questo accade a causa delle precarie condizioni igieniche e per l’assenza di ospedali nelle zone più povere dell’Africa. In alcuni casi le strutture esistono ma sono troppo lontane, non sono adeguatamente attrezzate oppure sono troppo care per chi deve vivere con un dollaro al giorno.

 

Cosa possiamo fare

Costruire ospedali in Africa è uno dei tanti progetti messi in campo da ActionAid. Per fare in modo che anche le aree più povere di questo continente possano avere strutture sanitarie vicine ed economicamente accessibili, i farmaci essenziali e le vaccinazioni fondamentali.

Tutto questo è possibile. Ma c’è bisogno dell’aiuto che potrai dare grazie all’adozione a distanza: un piccolo gesto per regalare una speranza di vita nelle aree più povere del continente africano.