regalo solidale per Natale: l'adozione a distanza

Natale si avvicina. E quest’anno non vuoi fare i soliti presenti ad amici e parenti. Quest’anno stai pensando di fare qualcosa per aiutare chi ha avuto meno fortuna nella vita. Stai pensando di scegliere un regalo solidale.

Adesso ti serve solo un’idea. Che ti possiamo fornire noi: l’adozione a distanza.

  • È facile. Adottare un bambino a distanza è semplicissimo. Tutto quello che devi fare è indicare la modalità che preferisci per versare il tuo contributo. Puoi scegliere di versare tale contributo una volta al mese, ogni tre mesi oppure una volta all’anno.
  • Il contributo è davvero minimo. Stiamo parlando di 82 centesimo al giorno, circa quanto un caffè, pari a 25 euro al mese. Venticinque euro al mese e potrai regalare cibo, acqua, istruzione e cure mediche a un bambino o una bambina che vive in uno dei Paesi più poveri del mondo.
  • Aiuterai non solo il bambino adottato a distanza ma la sua intera comunità. Il contributo, infatti, verrà utilizzato per migliorare le condizioni di vita di tante persone, attuando progetti come la costruzione di pozzi, la costruzione di scuole, corsi di formazione sulle nuove tecniche agricole. Un solo gesto e farai dal bene a tante persone.
  • L’adozione a distanza è deducibile/detraibile. Sicuramente un buon motivo in più per compiere questo gesto di umanità.
  • Puoi intestare l’adozione a distanza alla persona alla quale vuoi regalarla. In questo modo, sarà la persona a ricevere le lettere del bambino, le sue foto aggiornate, i report con le attività fatte grazie al contributo. Sarà lui o lei a costruire una relazione davvero speciale, più forte delle distanze e delle differenze culturali.
  • Insieme all’adozione a distanza, riceverai anche un altro gradito regalo. Insieme alla foto del bambino, ti sarà inviato anche un sacchettino con cinque palline dei Bambini, per rendere speciale anche l’albero di Natale.

Ecco il tuo regalo solidale di Natale. Hai altri dubbi sull’adozione a distanza? Prova a chiedere anche a Ciro e Simone dei The Jackal.