mondadori actionaid

ActionAid e il Gruppo Mondadori si uniscono per portare l’istruzione in Etiopia. Saranno 1.800 i bambini e le bambine a beneficiare di questa sinergia che vede Mondadori, Einaudi, Rizzoli, Piemme, Sperling&Kupfer, Mondadori Electa e Fabbri Editori – unite con ActionAid per il progetto “Insieme per l’istruzione per la costruzione di due scuole in Etiopia, uno dei paesi al mondo che ha più bisogno di azioni concrete per sconfiggere l’analfabetismo e la povertà.

Andare a scuola in Etiopia oggi: cosa significa

In Etiopia vivono quasi 30 milioni di persone al di sotto della soglia di povertà e un terzo dei bambini con meno di 5 anni soffre di malnutrizione. È la nazione dove il 70% dei ragazzi e delle ragazze abbandonano gli studi dopo la scuola primaria, per aiutare le proprie famiglie in difficoltà. Famiglie che vivono prevalentemente di lavoro nei campi, ed è qui che i giovani spesso si riversano finendo a lavorare nell’agricoltura fin da giovanissimi, e giocandosi così per sempre la possibilità di un futuro migliore e sicuro.

Un altro dei motivi dell’abbandono è che le strutture scolastiche in questa parte di mondo sono costruzioni di legno intonacate con il fango. Non esistono bagni differenziati per maschi e femmine, né accesso all’acqua potabile, o elettricità. Il primo effetto di questa situazione di disagio è che le ragazze, nel periodo delle mestruazioni, tendono a saltare molte lezioni perché non hanno modo di prendersi cura di sé stesse. Questo è uno dei motivi per cui sono le prime ad abbandonare definitivamente la scuola.

Insieme per l’istruzione: Gruppo Mondadori e ActionAid

Il progetto prevede la costruzione di due scuole in Etiopia, precisamente nel distretto di Raya Azebo.

ActionAid a fianco del Mondadori, Einaudi, Rizzoli, Piemme, Sperling&Kupfer, Mondadori Electa e Fabbri Editori, potrà cambiare la vita di almeno 1800 studenti costruendo delle strutture sicure e confortevoli, a Barie Woyane e Hawulti. I lavori avverranno nel corso del 2020 e vedranno la creazione di 8 aule, biblioteche, servizi igienici separati, materiali e arredi per la scuola, per tutti. E la possibilità di offrire sostegno e formazione agli insegnanti, sensibilizzando la comunità soprattutto sull’importanza dell’istruzione delle ragazze.

L’evolversi del progetto potrà essere seguito sul sito insiemeperlistruzione.it.

Un’istruzione equa, inclusiva e accessibile a tutti

Un’istruzione equa per tutti è parte integrante della mission del Gruppo Mondadori. È anche in linea con il punto 4 degli obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’ONU per il 2030: la garanzia che ogni ragazzo o ragazza abbia libertà, equità e qualità nel completamento dell’educazione primaria e secondaria. È questa la porta che apre a un futuro capace di garantire a tutti un posto di lavoro dignitoso, competenze specifiche per l’occupazione, il superamento dei pregiudizi e il raggiungimento delle uguaglianze.

Adotta un bambino a distanza in Etiopia

La conoscenza è un superpotere: dona alla mente la capacità di immaginazione ed è proprio sui banchi di scuola che si inizia a concepire, a sognare, qualcosa di diverso per se stessi.
Adotta un bambino a distanza in Etiopia: con meno di 1 Euro al giorno, ci aiuterai a riempire le nuove aule e insieme faremo in modo che ogni banco venga occupato da un bambino.

Non solo per offrirgli l’istruzione in una struttura sicura, ma perché è lì che inizierà a immaginare un mondo diverso. Un domani, forse, vorrà insegnare o avviare una propria attività, o diventare dottore o dottoressa. Non possiamo saperlo con precisione, ma possiamo aiutarlo ad avere i mezzi di cui ha bisogno per realizzare qualunque cosa vorrà