lavoro minorile cos’è

Una delle più gravi forme di violazione dei diritti dei bambini: ecco, in poche parole, cos’è il lavoro minorile. Uno sfruttamento che toglie loro anche la più piccola possibilità di poter sperare in un futuro migliore.

Una precisazione

Non tutti i lavori svolti dai bambini possono essere definiti come lavoro minorile. In alcuni casi, il fatto che i bambini o gli adolescenti lavorino non pregiudica in alcun modo la salute o lo sviluppo, sia fisico sia mentale, della persona. In questi casi, il lavoro può essere visto come un qualcosa di positivo, che aiuta il bambino a crescere.

In tali attività, ad esempio, rientrano:

  • Fare dei piccoli lavoretti al di fuori dell’orario scolastico;
  • Aiutare i propri genitori;
  • Assistere nelle attività familiari.

Anzi, queste attività aiutano i bambini a crescere.

Una definizione

L’espressione “lavoro minorile” si applica a un lavoro che priva i bambini della loro infanzia, del loro potenziale e della loro dignità, con conseguenze gravissime per lo sviluppo fisico e mentale.

Infatti, il lavoro minorile, per definizione:

  • È mentalmente, fisicamente, socialmente e/o moralmente pericoloso per i bambini;
  • Priva i bambini del diritto all’istruzione, in quanto impedisce loro di andare a scuola.

Nelle situazioni più estreme, il lavoro minorile trasforma i bambini in autentici schiavi e li separa per sempre dalle loro famiglie, esponendoli a pericoli e malattie.

3 numeri sul problema

  • In tutto il mondo, i bambini e i giovani che lavorano sono 168 milioni.
  • La metà di loro, quindi circa 85 milioni, sono impegnati in lavori pericolosi, come in miniera o nel trasporto di carichi pesanti.
  • I bambini che lavorano nei campi sono 98 milioni: diversamente da quanto si possa credere, questo settore raccoglie la maggior parte del lavoro minorile.

(DATI: Ilo.org)

Cosa possiamo fare

I bambini non dovrebbero lavorare. Dovrebbero studiare, giocare, scoprire il mondo. Dovrebbero realizzare i loro sogni. Proprio per questo, abbiamo bisogno del tuo aiuto. Un aiuto che potrai dare grazie all’adozione a distanza.