Giornata internazionale dei diritti umani

Il 10 dicembre 1948, come diremo meglio in seguito, è un giorno importante. E non è un caso se il 10 dicembre di ogni anno si festeggia la Giornata internazionale dei diritti umani.

Storia

Si tratta di una delle giornate mondiali più importanti, sia per la sua storia sia per il suo significato. Si ricorda il 10 dicembre 1948, giorno in cui la Dichiarazione universale dei diritti umani fu approvata dalle Nazioni Unite. L’istituzione formale di questa giornata avvenne il 4 dicembre 1950 durante il meeting globale dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Questa Giornata è valorizzata e celebrata con concerti, mostre, conferenze e numerosi altri eventi culturali che hanno luogo in tutto il mondo.

Quando parliamo di diritti umani…

…ci riferiamo ai trenta articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani. In appena trenta articoli, questo documento si prefigge un obiettivo ambizioso: rendere il mondo un posto migliore per tutti.

Ma c’è anche un altro motivo…

…anzi, ce ne sono tanti per i quali si celebra la Giornata mondiale dei diritti umani. Ed è presto detto: tali diritti non sono ancora ad appannaggio di tutti. Basti pensare che:

  • Circa il 13% della popolazione mondiale vive con massimo 1,90 dollari al giorno, una condizione che si chiama povertà estrema (dati: World Bank);
  • Ci sono ancora 795 milioni di persone che soffrono la fame e la maggior parte di loro vive nei Paesi più poveri del mondo (dati: Wfp);
  • Circa 870 milioni di persone, tra giovani e adulti, non sanno né leggere né scrivere (dati: Unesco);
  • 168 milioni di bambini, al giorno d’oggi, sono costretti a lavorare invece di studiare (dati: Ilo);
  • Nel 2015, cinque milioni e 900mila bambini non hanno superato il quinto anno di vita (dati: Who).

Un aiuto concreto

I cinque esempi che abbiamo appena riportato raccontano una stessa situazione: nel mondo, i diritti universali non sono ancora riconosciuti a tutte le persone. Proprio per fare ciò, c’è bisogno dell’aiuto di tutti. C’è bisogno dell’aiuto dell’adozione a distanza.

 

Fonte immagine: Kate Holt/Shoot The Earth/ActionAid.org.uk