la difterite nel mondo

Negli ultimi decenni, è stato fatto tanto per cercare di debellare una delle malattie più temute nel corso dell’intera storia dell’umanità. Ma questo non significa che bisogna abbassare la guardia. Perché la difterite nel mondo è un problema ancora lontano dall’essere completamente risolto.

Tanto è stato fatto…

Questa malattia, come già detto, per diversi anni è stata un autentico incubo. La peggior epidemia di difterite si è registrata negli anni ’80 del 1800 in Europa e in America, con il tasso di mortalità che, in alcune aree, raggiungeva il 50%. Ancora negli anni Settanta, prima che i vaccini diventassero accessibili, si stimarono un milione di casi di difterite e circa 50-60mila decessi all’anno tutti occorsi in alcuni dei Paesi più poveri del mondo.

Al giorno d’oggi, all’86% dei bambini viene somministrato il relativo vaccino.

…ma tanto c’è ancora da fare

E per due motivi fondamentali:

  • Nel mondo, il che significa soprattutto nei Paesi più poveri, c’è ancora un 14% di bambini che non hanno i mezzi per ricevere il necessario vaccino contro la difterite;
  • Negli ultimi 12-13 anni, è stato fatto davvero poco per risolvere questa criticità e quindi, di fatto, per debellare completamente la malattia.

Cause, conseguenze, trattamento

Un batterio Gram positivo, che può crescere aerobicamente e anareobicamente, è la causa della difterite. Batterio che si trasmette venendo in contatto con goccioline di saliva tramite starnuti, colpi di tosse o il semplice respiro.

La faringite difterica e la laringite difterica (che possono essere precedute da sintomi come astenia, febbre, cefalea, nausea con possibile vomito) sono le due conseguenze principali della malattia. Altre manifestazioni della difterite sono la rinite difterica e la difterite cutanea.

Nei casi più gravi, la difterite può causare diverse complicanze: cardiache, nervose, renali.

La difterite, una volta individuata, può essere trattata, soprattutto con l’utilizzo di antibiotici. Ma la soluzione più efficace per debellare la malattia è rappresentata dalla vaccinazione, somministrata in tre dosi che si praticano al terzo, al quinto e al dodicesimo mese di vita del bambino.

Il tuo aiuto

Il vaccino contro la difterite ha un costo minimo. Ma è comunque un costo che, in alcuni dei Paesi più poveri del mondo, istituzioni e famiglie non possono affrontare. Ma grazie al tuo aiuto potremo garantire le vaccinazioni anche a quel 14% di bambini che ne sono privi.

 

Fonte immagine: ActionAid.org.uk
Dati: Who