adozione a distanza di chi fidarsi

Stai pensando all’adozione a distanza. Un gesto che regalerà un futuro a un bambino che vive in uno dei Paesi più poveri del mondo. E l’adozione a distanza è soprattutto un impegno affettivo, è costruire un legame speciale con il bambino o la bambina. Non vuoi restare ferito. Non vuoi che il tuo contributo finisca nelle mani di organizzazioni inaffidabili.

Per questi motivi ti stai chiedendo: di chi ci si può fidare? Per scoprirlo ci sono 5 modi.

 

1. I Paesi in cui opera l’organizzazione

Ogni organizzazione seria opera nei Paesi più poveri del mondo, quelli dove c’è bisogno praticamente di tutto: cibo, acqua, istruzione, salute. Prima di dare il tuo contributo, verifica dove lavora l’organizzazione alla quale stai pensando per l’adozione a distanza.

 

2. Il legame con il bambino

Le organizzazioni di cui puoi fidarti ti aiutano a costruire il legame con il bambino: foto aggiornate, lettere, report dettagliati con le attività che si stanno svolgendo grazie al tuo contributo. Le organizzazioni di cui puoi fidarti ti danno la possibilità di scrivere a tua volta al bambino e, se lo desideri, di fargli visita direttamente nella comunità in cui vive. È anche da questo che si riconoscono le adozioni a distanza sicure.

 

3. Da quanto tempo è attiva l’organizzazione

Un’organizzazione attiva da vent’anni e più dà maggiori garanzie di affidabilità. Potrai controllare come ha lavorato negli anni, quali sono i progetti che ha portato avanti, con chi ha collaborato. Lo “storico” di un’organizzazione rappresenta la sua reputazione, ed è molto importante.

 

4. Le opinioni di chi ha già scelto l’organizzazione

Forse è la prova più valida che attesti l’affidabilità dall’adozione a distanza. Leggi le opinioni di chi ha scelto quella data organizzazione: si tratta delle esperienze vere e dirette di persone proprio come te.

 

5. I bilanci e la tracciabilità

È l’ultimo dei consigli per capire di chi fidarsi nel mondo delle adozioni a distanza. Le organizzazioni serie assicurano la massima tracciabilità del tuo contributo. Inoltre pubblicano periodicamente i loro bilanci e li rendono consultabili da tutti. Trasparenza deve essere la parola chiave.