definizione di adozione a distanza

È difficile dare una sola definizione di adozione a distanza. Per questo l’abbiamo descritta in quattro modi diversi. O, per meglio dire, abbiamo evidenziato quattro aspetti di un semplice gesto.

  1. Sostegno a distanza. L’adozione a distanza, in termini pratici, è questo: una forma di solidarietà che si concretizza in un contributo a Onlus e Ong. Grazie a tale contributo, Onlus e Ong possono garantire cibo, assistenza sanitaria e diritto all’istruzione in alcuni dei Paesi più poveri del mondo.
  2. Costruire un legame speciale. L’adozione a distanza è soprattutto un impegno di carattere affettivo. Costruirai un legame speciale con il bambino adottato a distanza: riceverai le sue lettere, potrai scrivergli a tua volta, riceverai sue foto aggiornate e report dettagliati con le tante attività svolte grazie a te.
  3. Un gesto di umanità. L’adozione a distanza non si rivolge soltanto al bambino o alla bambina adottata a distanza. Il tuo contributo sarà utilizzato per attuare progetti che riguarderanno la sua intera comunità. Un semplice gesto da parte tua e potrai migliorare le esistenze di decine di persone.
  4. Un’esperienza che ti cambia la vita. Se lo vorrai, potrai far visita al bambino direttamente nella comunità in cui vive. E, guardando un bambino sorridere felice pur avendo così poco, ti renderai conto che la tua vita è cambiata, anche solo di un po’.

Qualunque sia la definizione che preferisci, con l’adozione a distanza potrai fare qualcosa per gli altri.