come vivono i bambini in Africa

Domanda: come vivono (davvero) i bambini in Africa? Ecco, a questo punto, nella mente di tutti (sì, anche nella tua, non negarlo) partono subito immagini tristi, con bambini che dalla vita non hanno avuto niente. Beh, a dire il vero, le cose stanno in maniera un po’ diversa.

Per dimostrarlo, ci siamo affidati a Matteo Bruno, aka Cane Secco, videomaker molto popolare su YouTube e tra i giovani. Anche se la sua reazione, quando gli abbiamo chiesto la sua disponibilità, è stata questa:

“Ora, la prima cosa che ho pensato è stata: oh Dio, devo realizzare uno di quegli spot con i bambini tristi!?”

Allora lui ha avuto un’idea: perché non mettere una telecamera in mano a una giovane ragazza del Mozambico e fare in modo che lei stessa racconti davvero come si svolgono le giornate dei bambini del continente africano? Ecco qual è stato il (sorprendete e sicuramente divertente) risultato:

Visto come vivono davvero i bambini in Africa? Questo continente non è soltanto fame e povertà. È anche colori, musica, profumi, risate, gioia. Soprattutto risate. Perché i bambini del continente africano sono come tutti gli altri bambini del mondo, e quindi gli piace ridere e giocare.

Certo, le cose non sono sempre rose e fiori. Ma Juliana, la giovane blogger alla quale Cane Secco ha dato la telecamera, si rivela essere anche molto saggia per la sua giovane età:

“Vi fanno vedere solo che noi abbiamo un sacco di problemi ma chi non ha problemi? Non siamo sempre tristi!”

Ecco, non sono sempre tristi nonostante i loro problemi (che sono comunque tanti, ve lo possiamo garantire). E non sono sempre tristi anche perché c’è qualcuno che gli dà una mano. Qualcuno che può essere giovane, proprio come te.

E per i giovani come te ActionAid ha pensato a un’apposita adozione a distanza da 12 euro al mese. Così potrai aiutare Juliana a essere ancora meno triste. E basta davvero poco!