combattere le ingiustizie

“Ingiustizia” è una parola che può avere diversi significati. Uno, in particolare, è quello su cui vogliamo soffermarci: violazione, deliberata o meno, dei diritti degli altri. In altre parole, per combattere le ingiustizie bisogna fare in modo che siano rispettati i diritti di tutti. Questi cinque, in particolare.

  1. Diritto al cibo. La fame nel mondo è così radicata che estirparla sembra impossibile. Stiamo parlando di quasi ottocento milioni di persone che, ogni giorno, non riescono a procurarsi abbastanza cibo per condurre una vita degna di questo nome (dati: Wfp). Le cause sono diverse e vanno dalla trappola della povertà alle avverse condizioni climatiche.
  2. Diritto all’acqua. Ancora oggi, nel mondo, c’è chi non ha acqua potabile. Sembra incredibile eppure è così. Secondo i dati della World health organization, queste persone sono circa 750 milioni. Che non hanno acqua sufficiente non soltanto per bere ma anche per preparare da mangiare e lavarsi.
  3. Diritto alla salute. Ogni individuo ha diritto ad un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia: è quanto si può leggere nella Dichiarazione universale dei diritti umani. Ogni anno, malattie come l’AIDS, la tubercolosi e la malaria, colpiscono ancora milioni di persone soprattutto nei Paesi più poveri del mondo.
  4. Diritto all’istruzione. Altro diritto sancito dalla Dichiarazione universale e altro diritto sistematicamente negato. Basti considerare che gli analfabeti nel mondo sono più di 850 milioni (secondo i dati dell’Unesco). Anche in questo caso, la maggior parte di loro vive nei Paesi più poveri del mondo.
  5. Diritto all’infanzia. I diritti dei bambini sono sanciti dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e adolescenza. Allora verrebbe da chiedersi il perché di gravi violazioni come il lavoro minorile, i matrimoni precoci, gli abusi, le violenze, le mutilazioni genitali femminili.

Facendo in modo che questi cinque diritti siano rispettati, avremo fatto tanto per combattere le ingiustizie. E avremo anche reso il nostro mondo un posto migliore nel quale vivere in maniera dignitosa.

 

Fonte immagine: Mahmud/MAP/ActionAid.org.uk