istruzione e povertà (bambine)

Dire che tutti i bambini hanno il diritto all’istruzione è una verità universale. Ma per le bambine che vivono in alcuni dei Paesi più poveri del mondo, questo diritto non viene tutelato.

La situazione a livello globale

Secondo le stime dell’Unesco, in tutto il mondo ci sono circa 758 milioni di adulti che non sanno né leggere né scrivere. A questi bisogna aggiungere 122 milioni di giovani, di età compresa tra 5 e 15 anni, che sono completamente analfabeti. Per completare il quadro, occorre dire che circa il 60% del totale degli analfabeti è costituito da donne.

La situazione per le bambine

  • Ancora oggi, in tutto il mondo, 263 milioni di bambini non vanno a scuola. Le ragazze corrono il rischio, più dei ragazzi, di non ricevere alcun tipo di istruzione, quindi resteranno analfabete.
  • Meno del 40% dei Paesi offre pari diritti di accesso all’istruzione sia ai ragazzi sia alle ragazze: di solito, sono queste ultime a non andare a scuola.
  • In tutto il mondo, ci sono 32 milioni di bambine in età da scuola primaria che non frequentano mai le lezioni, nemmeno un giorno.

Cause…

Le cause principali dell’analfabetismo sono scuole troppo lontane o troppo costose, e genitori che hanno difficoltà a capire quanto sia importante l’istruzione. Nel caso delle donne, c’è un ulteriore elemento di tipo culturale da considerare: si pensa che le donne debbano solo restare a casa e accudire i bambini.

…e conseguenze

L’analfabetismo diventa una sorta di sistema di controllo. Una donna che non sa né leggere né scrivere non sa quali sono i suoi diritti e di conseguenza non li difenderà. Di solito, le bambine non istruite vanno incontro a un matrimonio precoce con un uomo, nella maggior parte dei casi, molto più anziano.

E poi, su tutto, c’è lo spettro della povertà. Non saper né leggere né scrivere significa avere meno possibilità di trovare un lavoro dignitoso. Senza un lavoro dignitoso, la miseria è l’unica prospettiva che può avere una bambina nata nei Paesi più poveri del mondo.

I vantaggi dell’istruzione

Al contrario, non c’è alcun dubbio sui benefici dell’istruzione. Specialmente per le bambine.

  • Un bambino nato da una madre alfabetizzata ha il 50% di probabilità in meno di morire prima del quinto anno di età: questo perché la madre ha potuto imparare quali sono le cure e le attenzioni necessarie per gestire gravidanza e parto.
  • Si stima che ogni anno d’istruzione aumenti, per una ragazza, dal 10 al 20% la possibilità di guadagnare.
  • Le ragazze che hanno completato sette anni d’istruzione si sposeranno in media cinque anni dopo le ragazze non istruite.

 

Fonte immagine: Ashley Hamer/ActionAid.org.uk
Dati: ActionAid.org.uk