adozione a distanza associazioni sicure

L’adozione a distanza è soprattutto un impegno di tipo affettivo, emozionale. È costruire un legame speciale con un bambino o una bambina, un legame che s’instaura nonostante le distanze. Proprio per questo, ti stai chiedendo: come trovare associazioni che siano davvero sicure?

Adozioni a distanza sicure

Trovare la giusta associazione è uno dei punti fondamentali per scegliere le adozioni a distanza sicure. Come sapere che la ONLUS o la ONG alla quale ci stiamo rivolgendo è davvero affidabile? Ecco, le associazioni sicure, a tutti coloro che le scelgono, assicurano:

  • La massima trasparenza sulla propria storia, sui progetti messi in atto in passato, sul bilancio;
  • La massima trasparenza sul modo in cui verrà impiegato il contributo;
  • La possibilità di costruire un legame con il bambino tramite lettere, foto e report aggiornati con le attività svolte;
  • La definizione precisa sia del costo sia della durata dell’adozione a distanza.

Tutti questi punti sono altrettante garanzie di affidabilità e serietà. Ma ce n’è uno, in particolare, sul quale occorre soffermarsi. Ovvero:

Esperienze

Le testimonianze sono la prova più efficace, concreta dell’affidabilità di un’associazione. Le testimonianze di chi ha scelto l’ONLUS o l’ONG per dare il proprio contributo raccontano di persone che effettivamente si sono rivolte a un determinato soggetto per sottoscrivere un’adozione a distanza.

Sono persone proprio come te. Persone che, magari, avevano dei dubbi. Dubbi che però si sono completamente dissipati quando hanno potuto toccare con mano gli aiuti concreti nei quali il loro contributo si è trasformato. Dubbi che si sono dissipati, magari, quando hanno potuto incontrare il bambino o la bambina adottata a distanza direttamente nella comunità in cui vive: un’esperienza bellissima ed emozionante.

Come funziona

Come funziona l’adozione a distanza? È semplicissimo. Come prima cosa, devi scegliere la modalità per dare il tuo contributo: domiciliazione bancaria, bonifico bancario o bollettino postale sono alcuni esempi. Il costo è davvero minimo: meno di euro al giorno, 25 euro al mese per regalare un futuro a una bambina o a un bambino che vive in uno dei Paesi più poveri del mondo.