Esperienze di adozione a distanza

Le opinioni su ActionAid

C’è chi ha deciso di incontrare il bambino che sostiene da anni. C’è chi ha voluto lasciare la propria opinione. In entrambi i casi, stiamo parlando di persone che hanno deciso di vivere una delle esperienze più toccanti: l’adozione a distanza. Esperienze che queste stesse persone hanno deciso di condividere con chi, come te, sta pensando di dare il proprio contributo.

Le vostre opinioni, per noi, sono importanti. Perché se riusciamo ad assicurare i diritti al cibo, acqua, istruzione e cure mediche a tanti bambini che vivono nei Paesi più poveri del mondo, lo dobbiamo al vostro contributo. E ci auguriamo che le opinioni di chi ha scelto di farlo possano essere per te un incentivo in più per compiere questo grande gesto di umanità.

ActionAid

ADRIANO E ADRIANA

ActionAid Quote Icon
ActionAid Quote Icon

Ciò che ci ha spinto ad adottare a distanza un bambino è la convinzione che l’istruzione sia l’unica arma veramente efficace per combattere povertà, violenza e corruzione nei paesi del cosiddetto terzo mondo. Quello di ActionAid ci è parso subito come uno dei progetti a lungo termine più seri e affidabili. E abbiamo chiesto di aiutare un bimbo o una bimba in Africa. Perché l’Africa? Perché Adriana ed io siamo innamorati di quel continente dove siamo stati diverse volte e questo ci avrebbe permesso di tornarci e probabilmente andare a trovare il nostro bimbo. Cosa che abbiamo realizzato nel maggio 2019.”

ActionAid

ELENA E LORENZO

ActionAid Quote Icon
ActionAid Quote Icon

Siamo sposati da 26 e da oltre 20 anni facciamo parte della grande famiglia di ActionAid. Pensiamo che ActionAid sia un’associazione efficace nelle aree in cui lavora ed efficiente nell’utilizzo dei fondi. Negli anni, poi, abbiamo avuto l’occasione di conoscere le persone che ci lavorano e abbiamo visto il loro entusiasmo e l’impegno che ci mettono, proprio perché credono, come noi, che anche i piccoli gesti messi insieme e ben organizzati possono cambiare la vita delle persone. ”

ActionAid

GRESI

ActionAid Quote Icon
ActionAid Quote Icon

Dopo un viaggio ad Haiti ho deciso che dovevo fare qualcosa. Ho iniziato a informarmi e ho letto di ActionAid su una rivista, così nel 1989 ho iniziato la prima adozione e dopo qualche anno ho deciso di adottare un secondo bambino. Quello che mi ha convinta a rimanere al fianco di ActionAid per tutti questi anni sono state tutte le attività, i messaggi e i disegni dei bambini. Ho percepito la serietà dell’organizzazione, la dedizione e l’attenzione per i più deboli. Tutte queste cose mi hanno convinta che era la strada giusta. ”

ActionAid

GIOVANNA

ActionAid Quote Icon
ActionAid Quote Icon

Nel 2007, grazie ai miei angeli custodi di ActionAid, inizio il mio percorso come sostenitore, una mamma a distanza. È iniziato così un cammino fatto di lettere e foto reciproche, fino a novembre 2019 le mie visite in India sono state regolari, una volta all’anno sono sempre riuscita ad andare a “vivermi” il mio bambino. Ho sostenuto Tufan, grazie al supporto di ActionAid, nei suoi percorsi scolastici anno dopo anno, la sua comunità ha potuto imparare mestieri che oggi li rendono autonomi economicamente. L’adozione a distanza fa bene al cuore di tutti.”

ActionAid

UMBERTO

ActionAid Quote Icon
ActionAid Quote Icon

Con ActionAid ho adotta una bambina che vive in un villaggio del Sudafrica. Il mio è un piccolo contributo economico, credo però che un singolo gesto fatto da tanti sostenitori possa fare la vera differenza e portare risultati importanti. Mi piace molto ricevere a casa un paio di volte all’anno i messaggi e le fotografie della piccola che sta crescendo e rendermi conto dei progressi che sta facendo per la sua vita e quella della sua famiglia.”

Testimonianze di chi ha incontrato il bambino

L’adozione a distanza è un legame che costruisci con il bambino, un legame più forte della distanza e delle differenze culturali. Per capire davvero cosa significhi, c’è un solo modo: leggere le testimonianze di chi ha vissuto uno dei momenti più belli di questo percorso, ovvero l’incontro con il bambino o la bambina nella comunità in cui vive, toccando con mano la sua realtà, il suo mondo.

ActionAid

Letizia

ActionAid Quote Icon
ActionAid Quote Icon

Thenay era davanti a me. Non una bimba come ricordavo, ma una ragazza quindicenne, timida, bellissima, alta, con un sorriso riservato e brillante e forse agitata un po’ come me. In quel momento non ho capito più nulla. Era tutto vero. Non era più solo un disegno o una rivista trimestrale, ma vite vere.”

ActionAid

Maria

ActionAid Quote Icon
ActionAid Quote Icon

Poter vedere Sally e il suo sorriso dal vivo mi ha regalato un’emozione che tutti dovrebbero provare, perché non ha prezzo ed è inspiegabile a parole. Anche i miei figli conserveranno per sempre questo ricordo significativo che li accompagnerà e arricchirà anche quando saranno adulti.”

ActionAid

Giulio

ActionAid Quote Icon
ActionAid Quote Icon

Ho deciso di partire per Haiti e incontrare la mia bambina. Ho incontrato Marinette nella sua scuola, composta da una serie di casette. C’era un centinaio di bimbe dai 4 ai 12 anni. Mi piace pensare a queste bambine come a future infermiere, dottoresse, insegnanti, augurandomi per loro un futuro carico di riconoscimenti e soddisfazioni.”